Programma Amministrativo “RINASCITA SANDONATESE”

La redazione…

Il programma che la nuova amministrazione comunale”RINASCITA SANDONATESE”Rinascita Sandonatese intende realizzare per il quinquennio
2011-2016 è così articolato:

URBANISTICA & LAVORI PUBBLICI
INTERVENTI STRATEGICI:
·Realizzazione del Piano Strutturale Comunale, adeguato alla nuova normativa urbanistica
regionale vigente e finalizzato a consentire un organico sviluppo del territorio nel pieno rispetto
dell’ambiente e delle esigenze della cittadinanza, inoltre, per la riduzione dei costi della Programmazione Territoriale, si è aderiti, in forma associativa tra Comuni, al Piano Strutturale Associato.
·Manutenzione e ripristino delle strade comunali ed interpoderali. A tal proposito, l’obiettivo sarà quello di dotarsi di un mezzo meccanico, necessario agli scopi precedentemente menzionati.
·Potenziamento della rete fognaria, degli acquedotti e degli impianti di depurazione e di irrigazione.
·Ampliamento della rete fognaria in zone prive di tale servizio.
·Raccolta e canalizzazione delle acque piovane e superficiali.
·Ripristino della scalinata che da piazza Federico ARTUSO conduce al piazzale Motta (piazzale panoramico).
·Ripristino del belvedere sito in località San Pietro (frazione Policastrello) poiché ormai da anni, e da più amministrazioni è stato lasciato incompiuto.
·Realizzazione di una via di accesso in selciato (con relativa staccionata) che conduca il visitatore ed il turista alla cappella di Santa Domenica. In essa sono conservati pregevoli affreschi, risalenti al XVI sec. Da decenni ormai non è più visitabile, per l’impraticabilità del vecchio sentiero. Tutto il sito versa in uno stato di totale abbandono e di assoluto degrado.
·Riqualificazione dell’area urbana in località Lìcastro, mediante realizzazione di verde pubblico attrezzato e piscine comunali;
·Promozione, attraverso l’introduzione di limitatori di velocità (bande sonore – dossi) della sicurezza delle nostre strade.
·La nuova Amministrazione si attiverà a dare assoluta priorità per attuare un piano per il 1 declassamento delle aree ricadenti in zona R3 del PAI (Piano di Assetto Idrogeologico) della Regione Calabria con particolare interesse per la località “Licastro”.
PROMOZIONE DEL TERRITORIO & TURISMO SOSTENIBILE
Il territorio del nostro Comune, ricco di storia, arte, cultura e tradizioni popolari, presenta caratteristiche ambientali e paesaggistiche uniche nel suo genere. Particolare attenzione sarà perciò dedicata alla promozione di forme di turismo legate all’ambiente e veicolate mediante adeguate politiche di marketing territoriale. Occorrerà, pertanto, potenziare il sito web del nostro Comune, arricchendolo di maggiori immagini, informazioni e dettagli storici ed ambientali. A tal uopo saranno pubblicizzati i numerosi itinerari turistici in modo da favorire ed agevolare la scelta del visitatore e dell’escursionista.Il sito, conterrà informazioni necessarie circa la descrizione dei percorsi, della flora, della fauna, delle varietà botaniche; rileverà la presenza sul territorio di strutture alberghiere, ristorative e ricettive.
·Programmazione di visite guidate in collaborazione con altri paesi limitrofi.Ruolo di fondamentale importanza assumerà la riapertura del Centro Visita. In collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Pollino, troverà posto personale
qualificato, che guiderà il turista per le visite del centro storico e tra i sentieri della montagna. LE NOSTRE RISORSE NATURALI DOVRANNO DIVENTARE CENTRO DI
ATTRAZIONE PER I CIRCUITI DEL TURISMO AMBIENTALE. A TALE PROPOSITO SI INTERVERRÀ:
1. Creando una rete di sentieri attrezzati;
2. Ripristinando il vecchio sentiero che costeggia il torrente Occido e conduce alle cascate del pozzo Turchino (aree di grande rilevanza ambientale). Lungo tale tracciato è possibile osservare i ruderi di attività produttive di un tempo: i mulini ad acqua per la macina del grano, la ferriera di Policastrello. Più a monte sono ancora ben evidenti le rovine della centrale elettrica, la quale fino agli anni ’50 riforniva di energia parte dei paesi limitrofi e che occorre inserire in un progetto di concreto riutilizzo. L’intero percorso costituisce un circuito utilizzabile nel quadro di attività di turismo didattico.
·Reperimento di finanziamenti a livello europeo e regionale.
·Ripristino luoghi tipici della nostra storia locale.·Rilancio del rifugio di Piano di Lanzo in quanto punto strategico di fondamentale importanza:struttura ricettiva e punto di partenza per le escursioni sul massiccio del Cozzo del Pellegrino e del monte La Mula.
2 TRATTAMENTO DEI RIFIUTI URBANI:
1. Potenziamento del sistema di raccolta differenziata mediante:
·La realizzazione di ulteriori piazzole ecologiche dislocate sul territorio.
·Azioni congiunte per rafforzare la gestione consortile e con tutti i comuni della Comunità Montana, al fine di ridurre i costi di raccolta e smaltimento dei RSU;
2. Azione di informazione e formazione dei cittadini mediante:
·Attività di educazione e comunicazione ambientale nelle scuole, finalizzate alla crescita della coscienza civica delle giovani generazioni.
VERDE PUBBLICO:
·Ripristino delle aree pic-nic, ricadenti su tutto il territorio comunale, potenziandole di ulteriori attrezzature.
·Realizzazione di parchi-giochi per bambini.
AGRICOLTURA:
· Valorizzazione delle produzioni tipiche locali;
· Realizzazione di un museo della civiltà contadina;
· Promozione di produzioni agricole biologiche;
· Realizzazione e manutenzione di impianti di irrigazione per i terreni agricoli;
VALORIZZAZIONE CENTRI STORICI
Saranno favoriti il recupero e la riqualificazione di edifici dismessi nei centri storici del Capoluogo (Palazzo Monaco) e della Frazione di Policastrello (Castello San Severino). Essi saranno inseriti in un progetto di valorizzazione, che prevede la costituzione di una società mista tra Comune e privati per acquistare e recuperare i fabbricati da destinare a residenze turistiche
(paese albergo). Nell’ambito delle norme di attuazione del nuovo Piano Strutturale Associato,saranno studiate misure adeguate per riqualificare i tetti e le facciate delle case.EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA:
·Ripristino fontane comunali.·Incentivazione per la manutenzione e la valorizzazione del patrimonio edilizio e per le imprese che hanno come finalità il recupero del centro storico.
IGIENE PUBBLICA E SANITÀ:
·Promozione di attività per la prevenzione di gravi malattie.
3 SOSTEGNO ALLE IMPRESE ARTIGIANALI E PRODUTTIVE:
·Reperimento di fondi regionali per il coinvolgimento degli artigiani e della imprenditoria locale in produzioni tipiche;
·Promozione dello sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali.
·Fornire gli input necessari per sostenere i giovani nella reperibilità di informazioni circa bandi di concorso per l’imprenditoria, finalizzati alla creazione d’impresa, ed all’apprendimento di nuove
professionalità.

UFFICI COMUNALI
L’azione di rinnovamento della nuova Amministrazione riguarderà anche la ristrutturazione degli uffici comunali. Si tenterà di modernizzare l’operato della pubblica amministrazione in modo da garantire una maggiore efficienza e offrire più servizi ai cittadini.
RIQUALIFICARE E POTENZIARE L’INFORMATIZZAZIONE DELL’ENTE:
·Accedere mediante Internet ad informazioni riguardanti l’’Ente, le sue origini e la sua storia.·Possibilità di reperimento in rete della modulistica utile agli utenti.
SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI
Dato il notevole incremento del tasso di anzianità, (oltre il 60% dei residenti sono persone ultra sessantenni), è necessario continuare ad attivare servizi per gli anziani in modo da garantire loro una adeguata assistenza domiciliare e una migliore qualità della vita. Si favorirà l’abolizione di barriere architettoniche, per meglio facilitare l’accesso e l’utilizzo di servizi da parte dei diversamente abili.Si attiverà un servizio che svolgerà la funzione di consultorio familiare. Si produrrà, altresì,una adeguata informativa circa le normative a sostegno del nucleo familiare ed in particolar modo, le misure circa gli incentivi a sostegno della maternità.
SERVIZI SOCIO CULTURALI ED ISTRUZIONE
·Promuovere iniziative rivolte alla realizzazione di incontri, convegni, “proposte di riflessione”,gite culturali, concerti, iniziative ricreative;
·Potenziamento della biblioteca comunale attraverso l’acquisto di nuovi personal computer e il collegamento in rete per navigare in internet;
·Dotazione di una sezione multimediale; ·Acquisto di una stampante professionale per la realizzazione di manifesti e materiale informativo.
4 ·Organizzazione di corsi sulla multimedialità, rivolti ai cittadini e dipendenti comunali; ·Realizzazione di una “Cittadella Musicale”: struttura polivalente che sarà il riferimento musicale di tutto il comprensorio. La stessa sarà struttura in modo tale da seguire un intero percorso formativo artistico-musicale dei corsisti, dalla propedeutica musicale in età prescolare a corsi avanzati per sostenere esami accademici di conservatorio, dalla costituzione di piccoli gruppi alla formazione di orchestre. L’obiettivo finale della “Cittadella Musicale”, sarà quello di diventare un importante laboratorio culturale con produzione di spettacoli, concerti e manifestazioni varie, tali da movimentare l’intero territorio durante tutto l’anno, attirando l’attenzione sul tutto il territorio
comunale. Realizzare altresì una Scuola Musicale Civica, che darà la possibilità a tutti gratuitamente di partecipare a corsi di orientamento musicale, organizzati dall’Ente comunale, mediante l’utilizzo di fondi regionali.
FORME DI ASSOCIAZIONE CON ALTRI ENTI
·L’erogazione di determinati servizi con costi elevati, può essere realizzata attraverso forme associative con altri comuni, al fine di ridurre notevolmente i costi.
SPORT
·Potenziamento dell’impiantistica sportiva nel capoluogo;
·Potenziamento impiantistica sportiva, e campo sportivo presso Frazione Picara, Licastro e San Donato di Ninea;
·Realizzazione campo da bocce nella Frazione Policastrello;
·Promozione di nuove attività sportive (ad esempio lancio con il deltaplano);
OBIETTIVI RAGGIUNTI E IN FASE DI REALIZZAZIONE
In questi cinque anni di amministrazione (2006-2011), gli obiettivi ed i progetti previsti,sono stati realizzati o in itinere, per come di seguito elencati:
N°ORD.
TIPOLOGIA DELL’OPERA IMPORTO.
STATO DEI
LAVORI
1 Rifacimento servizi essenziali del centro storico di San Donato
di Ninea; (opera progettata dall’Amministrazione precedente e realizzata dall’attuale Amministrazione) 375.000 Realizzata 2 Sistemazione Strada Comunale San Iorio; (opera progettata dall’Amministrazione precedente e realizzata dall’attuale Amministrazione) 15.000 Realizzata
3 Sistemazione Strada Comunale Portello Corticara I° e II° lotto;
(opera progettata dall’Amministrazione precedente e realizzata dall’attuale
Amministrazione)90.000 Realizzata
4 Sistemazione Strada Comunale Portello Corticara I° e II° lotto;
(opera progettata dall’Amministrazione precedente e realizzata dall’attuale
Amministrazione) 70.000 Realizzata
5 Captazione sorgente e costruzione acquedotto rurale in loc. S.
Lazzaro-Arcomano;(opera progettata dall’Amministrazione precedente d in fase di realizzazione dall’attuale Amministrazione)250.000 In fase di completamento
6 Realizzazione Piazza Comunale in C.da Ficara;
(opera progettata dall’Amministrazione precedente e realizzata dall’attuale
Amministrazione)80.000 Realizzata
7 Sistemazione viabilità in località Ficara e Vallomarino;
(opera progettata dall’Amministrazione precedente e realizzata dall’attuale
Amministrazione) 180.000 Realizzata
8 Progetto pilota per raccolta biomasse dai boschi del demanio
comunale e per la produzione di pellet; 1.011.000 In fase di
realizzazione

9 Ristrutturazione e recupero del castello dei Sanseverino nella
Frazione Policastrello; In itinere 10 Messa in sicurezza edifici scolastici; 98.000 Realizzata
11 Pitturazione Chiesa SS. Trinità; 154.000 Realizzata
12 Completamento Strada Interpoderale S. Elia Malavolta-Principe;
(opera progettata dall’Amministrazione precedente e realizzata dall’attuale Amministrazione) 93.000 Realizzata
13 Recupero area centro visita del Parco Nazionale del Parco
Nazionale del Pollino e risanamento idrogeologico; 250.000 In fase di realizzazione
14 Realizzazione N° 4 centraline idroelettriche; in itinere
15 Ristrutturazione Campo di Calcio “F. Campolongo” in Loc.
Licastro del Comune di San Donato di Ninea;260.000 Appaltata
16 Lavori di consolidamento di aree interessate da dissesto
idrogeologico;400.000 In fase di realizzazione
17 Sistemazione Strada Comunale San Pietro; 412.000 In itinere
18 Risanamento e consolidamento Strada Comunale Pantano – ex SS 105;
98.000 Appaltata
19 Messa in sicurezza viabilità comunale nelle Località Picara,
Vallomarino e Policastrello; 180.000 In fase di
realizzazione
20 Adeguamento scuola elementare in loc. Cutura e impianti
sportivi; 126.000 In itinere
21 Efficientamento energetico edifici pubblici; 720.000 In itinere
22 Mitigazione rischio idrogeologico; 1.500.000 Finanziata
23 Realizzazione impianto solare fotovoltaico nelle strutture e nelle
componenti edilizie comunali;103.000 Finanziata
24 Risparmio energetico mediante adeguamento ed
ammodernamento del proprio impianto di pubblica
illuminazione;99.000 In itinere
25 Manutenzione immobili in loc. Cutura; 150.000 In fase di
realizzazione
26 Manutenzione patrimonio comunale; 170.000 Appaltata
27 Adeguamento campo di calcetto del capoluogo; 50.000 Realizzata
28 Adeguamento palestra di box; 50.000 Realizzata
29 Adeguamento ed efficientamento impianto pubblica
illuminazione con tecnologia “LED” nelle località: Licasto,
Policastrello, Cuomo, Acomano I, Acomano II, Alberi Martitati
e Corticara;100.000 Realizzata
30 Adeguamento campo di calcetto nella Frazione Policastrello; 10.000 Realizzata
31 Realizzazione campo di calcetto nella Frazione Ficara; 140.000 In itinere
32 Adeguamento fabbricato rurale da adibire ad Ostello; 1.000.000 In fase di
completamento

Annunci

25 risposte a “Programma Amministrativo “RINASCITA SANDONATESE”

  1. Giovanni Benincasa

    Sig, Sindaco uscente, perchè avete definito la vostra lista “RINASCITA SAN DONATESE”? Ho letto attentamente il programma , va bene! Ma, mi dica, ha dovuto far trascorrere tutta la passata legislatura per dare inizio alla rinascita di San Donato! Se San Donato deve rinascere dal 16 di Maggio in poi fino ad ora chi è stato in plancia comando cosa ha fatto, ha scaldato solo la poltrona o era assente operativamente? Questa definizione per una lista uscente ha un suono stridulo ed è un canto stonato. Io posso pregare solo San Donato che si faccia un miracolo da solo. Comunque da buon compaesano “forestiero” anche a questa lista porgo il mio Buona Pasqua di vero cuore.
    Giuovanni Benincasa

  2. U PROGRAMMA VIEN DI NOTTE CON LE SCARPE TUTTE ROTTE

    Cu tutti sti programmi chi gati scrittu,
    stu paisi nuastu intantu è lestu.
    Forsi prima gherati a nata banna?
    Pi bi sfuggì stu dannu chi mo iati
    recuperannu!

    CATRINO

  3. Giovanni Benincasa

    Esimio Catrino, quando hai titolato il tuo intervento forse stavi pensando alla befana! Scritti in modo diverso ma i due programmi esprimono gli stessi intendimenti, ovvero salvare San Donato! Oh! Non si sa mai, la befana, anzicchè essere festeggiata il sei di gennaio dai Sandonatesi sarà festeggiata il 17 maggio quando saranno acquisiti gli esiti della votazione. Specialmente la “Rinascita Sandonatese” avrà modo di completare l’opera!
    “San Donato nel cuore” dovrebbe cominciare, mentre “rinascita” è già avviata, forse è meglio non perdere tempo! Vero? In questo programma trova posto anche il potenziamento della biblioteca mediante l’acquisto di peronal computer! Ma, l’ adsl c’è o non c’è? Se non ricordo male su questo giornale è stato lanciato anche un’appello (articolo) per la fruizione di questo mezzo da parte dei residenti. Sicuramente la porterà la befana che arriva con le prossime comunali, e chissà quanti altri doni!
    Cordiali saluti ai fortunati residenti! Giovanni

  4. Quannu arriva a befana
    nta stu seggiu elettorali
    ietta u saccu e pia i rigali.

  5. Ciao Giovanni,
    presto ti farò avere il programma della lista rinascita sandonatese di 5 anni fà; se confronti l’attuale con quello del 2006 resterai a bocca aperta, identico in tutto e per tutto, fatta eccezione delle opere realizzate, la maggior parte avviate dall’amministrazione precedente, su quelle ideate e realizzate dall’attuale amministrazione sarà reso noto il rovescio della medaglia.
    Un caro Saluto

  6. Giovanni Benincasa

    Grazie Franco, sono curioso e voglio essere aggiornato.
    Visto che poi Luigi ha la pazienza di assemblarli in mensili, sicuramente avremo modo di creare una biblioteca interattiva.
    Per Catrino – a sa vidi si nto u saccu ci su i rigali! o ghè nu saccu ca o nsi rei mancu a ra diritta!
    Che San Donato sia buon consigliere per tutti gli abitanti di: ficara, vaddru marinu; Santu Lazzaru; garcumanu 1 e 2; l’aria i maritati; curticaru; u mreci; massanova; u biviu: pulicastrieddru e ru capoluogo Santu Dunatu.
    E ricurdatibi, ca normalmente quiri chi vonu accuntentà cu nu piezzu i pani, quannu ddri si sierivi t’alliscianu a cuda e quannu anu fattu i fatti suva ti iettanu a ri vurdichi.
    Quindi occhio alla matita quando traccia la croce all’interno della cabina elettorale! In quel luogo e in quei pochi attimi e bene ricordarsi di scegliere tra il buono e il meno buono e se va proprio male, scegliere il meno peggio.
    Cordiali saluti a tutti! Giovanni

  7. Esatto Giovanni ,mi faccio un piacere di assemblarli e farne una raccolta mensile ,almeno resteranno a disposizizone di tutti

    un caro saluto

  8. rinascita santonatese che coraggio che avete,sono imbarazzato per tutti voi che ne fate parte.

  9. Giovanni Benincasa

    Condivido quanto espresso dal Sig. Caparelli: sintetico ed efficace.

  10. Molti credono alle fesseria che vengono scritte, mentre ci sono molte verità, verità che può sapere solo chi vive tutti i giorni in paese, chi si muove e vede, non per sentito dire, l’anonimo chiunque esso sia, secondo molti dice fesserie? Per questo il paese è andato sempre in dietro, c’è gente che crede ancora alla befana, basta arrivare in piazza ascoltare l’elemento di turno che per un motivo o un altro parla male di questo o quello e molti abboccano e come se abboccano basta leggere queste pagine, ma per favore svegliatevi ed abbiate il coraggio di denunciare i fatti e misfatti, come siete bravi a parlare da qui sopra o per la via. Sognate, sognate, andate dietro chi ha fatto i comodi suoi nelle amministrazioni passate

  11. Giovanni Benincasa

    Ciao Gregorio! I residenti che saranno i soli a decidere il futuro della “nostra” comunità devono sapere i fatti e conoscere la gente è inutile girarci attorno. Nei giorni dedicati alle prossime elezioni sarete voi a fare i fatti. Ciascuno ha l’opportunità di scegliere tra diverse situazioni: c’è il bene della comunità, c’è l’opportunismo, c’è un pugno di mosche e tante altre occasioni ancora. Ciascuno parla secondo un proprio stile, poco importa che siano chiacchiere da bar o discorsi sinceri. Il fatto vero rimane quella CROCE che ciscun elettore traccierà su un dato nome. QUEL NOME SARÀ QUELLO GIUSTO? OPERERÀ IN FAVORE DI TUTTI, O CI SARANNO ALTRI INTENTI DA PERSEGUIRE? A queste domande risponderà solo il voto degli elettori che siete voi residenti e sarete voi che avrete deciso tra il meglio e il peggio per la comunità!
    Cordiali saluti! Giovanni

  12. La mia precedente è riferita anche a Voi che stata fuori San Donato che scrivete solo per aver sentito dire, Deve importare invece la chiacchiera dei bar o di piazza perchè tale rimane chiacchiere io ho sempre vissuto ed andato avanti con i fatti, da oltre un mese ormai ho letto qua sopra tante ma tante fesserie, ho visto soltanto qualcosa mostrata da Franco Iannitelli assieme a Luigi Cozzitorto, su centinaia di stronzate scritte, i fatti dove sono, come il Vostro giornalaio, dopo aver pubblicato tutte quelle pagine NON HA DIMOSTRATO UNA SOLA COSA, DI TUTTO QUELLO CHE HA SCRITTO ,,,,MAAAAA LA VERA MOTIVAZIONE PERCHE’ QUALCUNO NON è IN CORSA PER LE ELEZIONI LA SAPETE? FATEVELA SPIEGARE DA CHI L’HA FATTO FUORI. Giusto voi vivete fuori non potete sapere tutto, anzi diciamoici la verità NON vi hanno detto la vera storia di qualche mancata candidatura alla carica di sindaco o consigliere. Si dice e si scrive quel che fa comodo. Onestamente mi è passata la voglia anche di perdere tempo qui sopra, si tempo perso e molti scritti che si commentano da soli, Tranne qualcuno altri scrivono tanto per…………..FATTI NON PAROLE
    ………………..E’ STATO UN PIACERE, vale anche per chi non si firma

  13. Giovanni Benincasa

    Bha! Francamente non capisco questa sfuriata. Questo giornale credevo fosse stato creato proprio per rinsaldare i vincoli d’appartenenza tra chi sta fuori e i residenti! È ovvio che noi che stiamo fuori non possiamo sapere il vissuto giornaliero della comunità residente. Noi questo lo veniamo a sapere solo se qualcuno ci fa partecipi e queste pagine potrebbero continuare a costituire un mezzo impareggiabile. Chiuse queste pagine si torna nell’anonimato. Per me conoscere quelle quattro o cinque persone che hanno dialogato in modo aperto è stato un fatto positivo. Se dovessi riuscire a conoscerli di persona, mi sarà stata data la possibilità di scambiare quattro chiacchiere nel mio paese, magari seduto al bar della piazza mentre si degusta in compagnia una bibita, però nel frattempo su queste pagine abbiamo avuto degli scambi di idee, spero costruttive. Una cosa l’ho ribadita sempre, con tutta la buona volontà, non saremo noi che potremo risolvere i problemi di San Donato, questo lo possono fare solo i residenti. Tanti di noi sono stati vitali concorrendo in modo onesto e leale alla vita socioeconomica della comunità in cui si sono inseriti. Il sotto scritto, fin quando è stato residente in puglia, quando la professione glil’ ha consentito, ha partecipato attivamente alla vita sociale della comunità esplicando attività nella proloco oppure facendo attività di volontariato sull’autoambulanza dell’associazione di prontosoccorso su strada. Voglio dire, fossimo vicini allora si potrebbe vivere di persona la situazione della comunità, da lontano, se si riesce a parlare seriamente, ci può essere uno scampio di idee e di esperienze punto. Aggiungo una cosa con tanta amarezza nel cuore, finchè saremo graditi ospiti l’amore per questa terra ci può spingere a frequentarla più spesso e magari portando degli amici per farla conoscere meglio, altrimenti chiusa una porta si può aprire un portone.
    L’ultimo intervento, prima di questo mio, proprio non sono riuscito a capirlo e il mio intervento mi lascia con l’amaro in bocca.
    Comunque, finchè ci sarà qualcuno a cui farà piacere colloquiare anche attraverso questo mezzo a me andrà sempre bene!
    Cordiali saluti a tutta la comunità San Donatese. Giovanni Benincasa

  14. Ciao Giovanni concordo con te sul pûnto che ho creato questo giornale PER RISALDARE e SCAMBIARE idee con tutti i paesani del mondo…e finché saro io il responsabile di questo blog tu sarai il benvenuto e mi fa un grande piacere leggere i tuoi interventi acnhe se spesso resto fuori nelle discussioni per restare neutro…un caro saluto e Benvenuto nella piazza libera interattiva paesana….

  15. Giovanni Benincasa

    Ciao Luigi, ti ringrazio per l’intervento. Il mio precedente intervento è stato dettato proprio dal fatto che questo tipo di discussioni investono chiunque abbia voglia di dire qualcosa in merito ad un determinato argomento e non dovrebbero portare a situazioni di risentimento. Le nostre devono essere discussioni, anche con partecipanti anonimi, che portino uno scambio di idee possibilmente costruttivo. A me hanno detto qualcosa anche gli interventi in rima di Catrino, per esempio. Io li ho ritenuti per lo più significativi. Mentre poco hanno detto gli interventi di anonimi votati allo scoraggiamento più totale anche se in alcuni casi non si discostavano di molto dalla verità.
    Anche se sono stato il solo a intervenire, certo non mi sono sentito parte in causa, l’ho fatto solo per coerenza.
    Cordiali saluti! Giovanni

  16. Caro Giovanni
    rispondo subito a cio che dici anzi riporto integralmente………….
    Bha! Francamente non capisco questa sfuriata. Questo giornale credevo fosse stato creato proprio per rinsaldare i vincoli d’appartenenza tra chi sta fuori e i residenti!………………………questo è quello che hai scritto l’altro giorno…… Non me ne frega niente delle campane buone o cattive, dialogo con voi sulla base di quanto propone questo sito e delle opinioni che ciascun dialogante esprime.
    Per te è stata una sfuriate, bene chiamale come credi, è la verità e nessuno ha mai detto cose contro chi sta fuori rileggi attentamente, VIVO SENTO E VEDO, non vado dietro al nulla all’invisibile alla parola di tizio e caio, ha detto che non te ne frega niente delle campagne buone e cattive, al contrario di molti che hanno scritto verità e fesserie, NON credo proprio che non te ne frega niente delle campagne buone o cattive, ma si dai lasciamo stare, ripeto per l’ultima volta io vivo qui tutti i giorni guardo sento e giìro tanto, gli altri parlano e vi riferiscono dai bar tranne qyalcuno ho fatto i nomi p’iù volte, gli altri hanno riempito queste pagine di STRONZATE permettetemi il termine, Fatevi riferire qualche verità pesante venuta duori ieri sera, diciamo che c’era una quasi ladro di pisa ,come diceva qualche invisibile muto e falso, girava di notte negli uffici comunali.
    La verità scritta e detta in questo modo è una sfuriata, be!!!!!!!!!!!!!!!
    Buon tutto a tutti

  17. Gregò non ti arrabbiare perchè ognuno di noi ha o si costruisce la sua verità ma per essere chiari puoi spegarci quale lista scegli di appoggiare e perchè?

  18. Giovanni Benincasa

    Caro Gregorio, l’ho capito bene che sei una persona operativa e degna di stima ed è per questo che confermo ciò che ho detto, però bisogna capirsi, altrimenti i nostri interventi diventano chiacchiere vuote e non scambio di idee.
    Su queste pagine io ho letto che la comunità di San Donato versa in determinate condizioni secondo diverse opinioni. Quindi, ho ascoltato diverse campane le quali hanno contribuito a farmi formare una mia opinione personale ed è quella la base, la mia opinione, con cui imposto i discorsi. All’opinione personale poi si unisce un’esperienza di vita vissuta, certo lontana dalla realtà locale, ma ciò non toglie che si possa impostare un discorso serio e non futile. Quanto detto fin’ora, cosa vuol dire? Che non è stato vano tutto quello che ci siamo detti (le campane buone o cattive) ma ormai io ho interiorizzato una mia opinione, così come l’ha ciascuno di voi ed è con quella che si deve uscire fuori dal pantano. In passato, sempre tramite questo giornale, ho esortato tutti coloro che hanno l’obiettivo di rivitalizzare la nostra comunità ad unire le proprie forze e non a dividersi e invece anche attarverso l’ultimo tuo intervento recepisco che a San Donato non si può essere più divisi di quanto già lo siete.
    Un’altra cosa Gregorio non dobbiamo lasciar stare, anzi dobbiamo parlare ogni qualvolta lo vogliamo, ricordati che ogni minima idea può portare un contributo determinante alla causa. Ripeto, ascoltate le campane e interiorizzato il loro contributo, le idee sono proprie della persona che le esprime e quindi le campane non c’etrano più.
    Ora ti saluto e spero che questo scambio diretto sia servito a capire meglio, reciprocamente, le nostre personalità.
    Cordialmente! Giovanni Benincasa

  19. NU PAISI RIMASTU SENZA MUTANDI

    Non barraggiati chiù di tantu
    si stu paisi nuastu lanu lassatu
    senza mutandi.
    Mo è troppu tardi a fà credi ssi
    fissarii chi iati cuntannu ntassi
    vaneddri e mmianzu ssi vii.
    Mò bi piati stù bellu risultatu,
    sulu si u cittadinu e spiartu pi
    guai cati cumbinatu.
    A curpa e puru a tua su paisi è lestu
    mò mindici puru u votu e amu fattu
    a festaaaaaa………………………………

    CATRINO

  20. Giovanni Benincasa

    No! Esimio Catrino fà proprio male vedere la nostra comunità così malconcia. A giudicare dagli interventi letti su questo giornale e dalle poche notizie che mi danno i miei pochi parenti che ho in loco, la cosa è seria ed il fatto più negativo è quello che i residenti stessi appaiono disorientati. L’ho già detto altre volte, ho lasciato il paese a circa quindici anni ed ora che questo giornale mi ha permesso di sentirlo più vicino lo trovo agonizzante e senza una benchè minima possibilità di venir fuori dal tunnel ne avere un barlume di speranza per farlo.
    Anche Lei con le sue tanto belle quanto negative rime contribuisce poco a ricreare un clima di positività.
    Giovanni Benincasa

  21. Salve Sgnor o Signora Catrino
    visto che qui sopra scrivono anche donne facendosi passare per uomini e non posso fare i nomi perchè so anche le loro email…mi tengo tutto per me. Signor o Signora Catrino io e Giovanni non ……na raggiamu…scusate se lo scrivo male, dicevo non ci arrabbiamo scambiomo i nostri punti di vista e le scriviamo con modi diversi ed è giusto che sia cosi ci mancherebbe, non vedo perchè dovremmo arrabbiarci noi due,,,,,bisogna arrabbiarsi con chi poteva fare e non ha fatto, con chi ha dormito per anni, NOI ABBIAMO DATO, Giovanni non può far altro che dare buoni inviti, io posso, potrei continuare a fare quello che faccio dal 2001, cioè dare una mano se vengo interpellato per far qualsiasi cosa utile al paese, per il resto non saremo ne io e Giovanni a poter far cambiar le cose, saranno i vecchi o i nuovi amministratori a doverlo fare. Come ho scritto tempo fa ad un SIGNORE che mi definiva tal Gregorio Cortese, RILASSATI E FATTI UNA RISATA.
    Scherzi a parte. le chiacchiere come si dice stanno a zero, speriamo arrivino i fatti e che siano di buon auspicio per tutto il paese AUGURI A TUTTI

  22. Giovanni Benincasa

    Ciao, Gregorio! Se avessi la bacchetta magica farei diventare sia San Donato che il paese dove risiedo due Eden. Purtoppo non credo alle magie, non sono un mago e non ho la bacchetta magica. Come dici tu, posso dare solo buoni inviti e per me è una cosa piacevole poter parlare con estremo equilibrio.
    Mi fa piacere ripetere il suggerimento di non darvi mai per vinti, tutti quelli che vogliono un fututo a San Donato che lottino con tutte le lro forze, che facciano sì che i loro figli vadano via solo per loro scelta.
    Cordilai saluti! Giovanni

  23. OLAAAAAAAAA ANDREAAAAAAAAAA
    ricorda che io non mi arrabbio quasi maiiiiii perchè quando la faccio, faccio molto male sia con le denunce che con le mani e lo sanno tutti dove sono arrivato col tuo amico, neanche in tribunale mi hanno potuto condannare (tranquillo noi siamo amici e non saranno questi scritti a farci litigare),,,,, se costruirsi le verità è riferito ad altri ok se è riferito a me dico che sino ad oggi sia nell’Arma che fuori non ho perso mai in tutti i sensi, non devo costruirmi verità. Scusami ma tu hai mai detto pubblicamente da quale parte stavi o stai ed i motivi NON RICORDO? Io comunque a differenza della maggior parte dei tuoi paesani lo dimostrò pubblicamente l’ho anche scritto con un cartello sulla porta di casa mia per evitare visite indesiderate,ed al comizio mi hai, mi hanno visto tutti con la bandiera in mano, io, ripeto io non mi nascondo come fanno in molti, anzi in molti giocano, fanno finta, io non ho mai finto con nessuno. Sai benissimo che non ho mai guardato nessuno in faccia, anzi perchè coprivi quel ruolo hai dovuto mettere la faccia al posto di qualche P…di M…
    e così ho continuato a fare anche dopo con i nuovi, non me ne frega niente se sono compari ecc. …….il perchè……………io non ho mai sputato nel piatto in cui ho mangiato, ho molte porte aperte a differenza di qualche tuo amico che dava soltanto le pacche sulla spalla, ed io rimanevo nel dimenticatoio, potrei parlare per giorni di quello che ho fatto senza essere mai menzionato,,,,,mi fermo qui …sai che ti ammiro perchè anche tu non hai peli sulla lingua e quando ci vuole ci vuole. UN CARO SALUTO

  24. Gregò quando parlavo di verità non mi riferivo a te ma parlavo in generale perchè molte volte ognuno di noi si costruisce quello che potrebbe essere la verità. Faccio un esempio il sindaco ha detto durante un comizio che non capisce perchè sono arrabbiato con lui e pensa che io dovrei essergli grato perchè ha annullato il concorso vedi io sono arrabbiato non perchè ha annullato il concorso poichè politicamente lo potevano fare mentre io mi sono arrabbiato perchè l’ho saputo quando hanno affiso la delibera di annullamento senza dirmi niente e siccome ho chiamato al telefono il sindaco, il vicesindaco e l’assessore alla pubblica istruzione e tutte e tre mi hanno detto che non ne sapevano niente dell’annullamento ma sulla delibera c’era la firma di tutte e tre. Come vedi la verità non sempre e univoca ma ognuno si crea la sua . Io comunque non mi lascio mai influenzare dalle questioni personali e giudico tranquillamente l’operato dei politici alla luce del bene che ne ha il paese a prescindere. Ciao e speriamo bene

  25. ciao Andrea
    Vero ho sentito anch’io queste parole, ma tu non sei mica come questi due o tre che hanno negato dicendo di non sapere pur avendo firmato.
    Credo che non ti mancano i modi, garbati come ti hanno sempre distinto( a differenza di molti altri) per dire in faccia a questi elementi quanto sono falsi, non capisco il perchè negare di aver firmato ecc. Si avevo capito cosa volevi dire ma io essendo un………………………..ho voluto lanciare la mia solita frecciatina a chi pensa o ha detto che mi sia stato buono questi ultimi 5 anni o lo faccia nei prossimi. Ho continuato e come se ho continuato qualche giorno ti dirò di persona. Le verità di comodo servono a molti anche per far bella figura in alcuni casi, tu Andrea non hai bisogno di questi elementi, son loro che devono abbassare lo sguardo per aver mentito all’evidenza. Io posso scriverlo qui ed ovunque, ogni qualvolta venivo per un motivo qualsiasi nel bene e nel male (sai cosa intendo) e mai contro la tua persona, eri sempre col sorriso e disponibilissimo a differenza di altri.
    Grazie Andrea un caro saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...