Archivi del mese: luglio 2010

Anche in vacanza Maria Francesca corre…corre…

Gregorio Cortese scrive…

Altro successo per Maria Francesca PANDOLFO


Dall’11 al 18 luglio, si è svolto il primo giro a tappe dell’isola di Favignana Trapani e Maria Francesca trovandosi li in vacanza
non ha perso l’occasione di cimentarsi fra i 125 atleti provenienti da tutt’Italia. Maria Francesca ha affrontato le 4 tappe
di km 6,200 – 7,500 – 9,200 e 5,600 giungendo rispettivamente 3^- 3^- 2^ e 3^ concludendo in classifica generale 3^,
conquistando moltissimi premi. Molta fatica per tutti gli atleti che hanno dovuto correre due tappe alle 18,00 e due alle 9,30
con caldo che ha toccato i 38 e 4o gradi. Non correva da settembre scorso e pur avendo superato un problema fisico durato mesi,
Maria Francesca non si è smentita aggiungendo al suo palmares altri 4 podi, ad oggi sono 50 gare e 50 podi, se questo non è un record?

Annunci

Ferie d’agosto, San Donato solo te conosco!

Pietro Viggiani scrive…

Ferie d’agosto, San Donato solo te conosco!

Le lancette dell’orologio battono con regolarità lo scorrere del tempo.
Una cappa di caldo opprime la città.
Grondo di sudore davanti allo schermo del PC e penso mentre il ticchettio dell’orologio non cessa di ricordarmi che il tempo procede.
A cosa penso?
“Cazzo domani è lunedì e tocca nuovamente indossare gli abiti da lavoro. Per fortuna le vacanze estive sono vicine”….
Un sorriso mi illumina il viso e fa svanire dalla testa i tanti pensieri.
“Tra qualche settimana parto !” mi faccio forza. Ancora 26 giorni, 624 ore, 37440 minuti, 2246400 secondi…..Povere lancette quanto devono camminare!
Da quando ero in fasce fino ai tempi dell’università e del lavoro, le ferie d’agosto hanno significato sempre e solo San Donato di Ninea.
“Cosa fai quest’estate?” è la domanda che circola da qualche settimana all’interno del gruppo di amici.
“Ancora non so”, “Non ho prenotato”, “Non ho i soldi, ho comprato casa…”
L’unica certezza è la mia destinazione: “Viggio te come ar solito vai in Calabria ?”
Ebbene si, anche quest’anno, per il trentasettesimo anno di seguito non mancherò.

Il piede spinge pesante sull’acceleratore, l’autostrada è finalmente sgombra e battuta dal solleone.
La Salerno – Reggio Calabria è una vergogna, hanno pure il coraggio di chiamarla autostrada.
Forse i miei figli la vedranno a tre corsie, con servizi efficienti, ben asfaltata e senza buche. Una strada degna di un paese civile e avanzato. Oggi forse l’Italia non lo è, magari non lo è mai stato.
Ma non importa, metto da parte le mie riflessioni sullo stato da malato cronico del paese e affondo il piede portando la velocità al massimo.
“Altomonte 1km” cita la segnaletica. Per molti una informazione insignificante. Per me il traguardo di un viaggio, la meta desiderata un lungo anno, le porte del Paradiso dopo un anno d’inferno.

Continua a leggere

L’elezioni si avvicinano …

Alfonso Ottato a scritto – luglio 13, 2010

L’elezioni si avvicinano e quindi esorto tutti quanti a riflettere su questo importante appuntamento che ci vede protagonisti ancora una volta per salvare San Donato. Vi prego non fatevi ancora una volta ingannare dalle solite false promesse di giocolieri di turno ma fate uno sforzo maggiore…Pretendete le primarie per scegliere il sindaco che Voi vorreste

San Donato terra di Feste,Tradizioni e Artisti…Pietro Viggiani!!

La Redazione

E in edicola “RICOMINCIO DA DOPPIO ZERO…il vostro libro per l’estate !” del nostro Amico Sandonatese Pietro Viggiani.

Viggio, consulente aziendale da poco rientrato a Roma dopo un anno lavorativo in Medio Oriente, è fermo a un bivio cruciale della sua vita. I compagni di Viaggio mediorientali, Pisolo, Giulione, Emilio e Corrado hanno fatto ritorno alla base: MIlano. La breve ma intensa storia con Renata ha avuto un epilogo crudo e inaspettato. L’azienda alla quale ha dedicato sette anni di vita, in particolare l’ultimo lontano da casa e dagli affetti, non ha premiato i suoi sforzi in terra mediorientale, annientando così ogni ambizione di carriera dirigenziale. Deluso e amareggiato, prova a risollevarsi da terra, vuole intraprendere un nuovo percorso per ritrovare l’entusiasmo e la vitalità che lo hanno sempre contraddistinto, imboccare un cammino esistenziale inseguendo gli ideali in cui ha sempre creduto: giustizia, lealtà e rispetto umano. Valori offuscati durante i primi anni di carriera, tornati alla ribalta grazie a un’esperienza tanto profonda da rivoltargli l’anima convincendolo che è giunto il momento di ricominciare da zero. Mentre i compagni di viaggio insistono nel raggiungere soddisfazioni professionali, Viggio viene catapultato in un’avventura straordinaria: la scuola di giornalismo. L’ambientazione è Roma, nel quartiere dove è nato e cresciuto, circondato dal folto gruppo di amici che bivacca spensieratamente tra il Doppio Zero e le spiagge della costa laziale. Ma è la frequentazione di Ricky, compagno di corso, che trasporta il protagonista in una nuova dimensione esistenziale. Nuova fino a quando il destino non lo conduce davanti a una porta che pensava di avere chiuso per sempre: il Medio Oriente.

Ospedale di Lungro:”Si deve agire congiuntamente”

Tratto da “Diritto di Cronaca”

Consiglio in difesa dell’ospedale: “Si deve agire congiuntamente”
Domenica 04 Luglio 2010 07:57 – di Emanuele Armentano Letture: 198 –

La piazza vista dall’alto

LUNGRO – «Ordini di servizio per alcuni turni all’ospedale di Lungro. per personale medico e paramedico, prima firmati e poi strappati da qualcuno che non era né un dirigente né un responsabile nell’ambito sanitario». E’ quanto ha denunciato il sindaco di Acquaformosa, Giovanni Manoccio, e che pende sulla testa del già “massacrato” nosocomio arbëresh che, stando alle carte, il prossimo 8 luglio potrebbe chiudere i battenti. Ieri sera, infatti, in pieno centro cittadino, con una moltitudine di persone con tanto di striscioni sventolati a destra e a manca, si è tenuto il Consiglio Comunale congiunto per la “difesa” dell’Ospedale. Al centro del dibattito, a cui hanno preso parte forze politiche, sociali e religiose, il raggiungimento della trasformazione della struttura a Polo Geriatrico e di Lungodegenza di riferimento regionale.
Ha aperto i lavori il padrone di casa, il sindaco Giuseppino Santoianni, che ha presentato la grave situazione in cui versa il presidio ospedaliero, mettendo in evidenza la necessità di un’azione comune, a partire proprio dal consiglio comunale, che possa “scuotere” le attenzioni degli organi preposti. A dire il vero tre consiglieri regionali, Gianluca Gallo, Carlo Guccione e Mario Franchino, hanno potuto “toccare con mano” il disagio manifestato anche dalla popolazione che ha assistito all’evento. Purtroppo, però, ci si aspettava una partecipazione maggiore di cittadini dei comuni limitrofi, così com’è stato fatto notare in più interventi, ma l’obiettivo di addivenire alla firma di un documento comune è stato centrato.

Continua a leggere

Avviso importante …10ª edizione “CorriSanDonato”

Atletica Sandonato scrive…

Avviso importante …10ª edizione . CorriSanDonato
Come detto precendemente si organizza l’8 agosto la 10^ CorriSanDonato
Si cercano collaboratori BENEVOLI e qualche dono;regali o soldi per organizzare questa decima edizione.
se qualche paesano e non vuole collaborare, servono aiuto e soldi anche pochi, grazie
I benevoli saranno apprezzati perché per organizzare e fare questa decima edizione che deve restare nella storia dell’atletica,c’é tanto lavoro e bisogno di regali per premiare gli ATLETI
RIPETO TUTTO SARA APPREZZATO :BENEVOLATO o REGALI
Chiunque voglia collaborare o per INFORMAZIONI
Cell!: 346/7226402

GRAZIE IN ANTICIPO

La Mula…La Muletta…le Montagne, tesori del nostro paese!!!

Mariagrazia Ferraro scrive…

Un gruppo di Amici ,giovani e sportivi Sandonatesi ci fa scoprire le vere ricchezze del nostro paese…Le nostre Montagne!!

Escursione sulla Mula 19/06/2010

Ciao Luigi
Come da te richiesto ho fatto un breve articolo della giornata trascorsa con i miei amici:

Franco, Ernesto, Rosilde, Mario e Annamaria sulla Mula(1936m)
Situata nel Parco Nazionale del Pollino posto a cavallo tra Basilicata e Calabria, nelle province di Cosenza, Matera e Potenza. Con oltre 182.000 ettari è il parco più grande d’Italia.
Vorrei tanto far capire ai lettori l’importanza delle nostre ricche montagne e il loro valore che dovremmo valorizzare soprattutto iniziando con la nostra presenza. A volte a causa della nostra “poca voglia” non prendiamo mai iniziative per organizzare escursioni così belle, non ci rendiamo conto di ciò che ci circonda, e scommetterei tutto nel dire che sicuramente la maggior parte delle persone residenti nel mio paese e dintorni non è mai stato sulla mula non sapendo ciò che si perde! Questa è stata la mia prima escursione e ne sono rimasta affascinata e vorrei condividere con te e tutte le persone che frequentano questo sito attraverso “parole e pensieri” le emozioni che noi tutti abbiamo provato nel trascorrere questa splendida giornata!!
Riunendoci alle 5:30 di mattina, ci siamo avviati con le macchine fino a “Piano di Marco”, iniziando da lì la nostra lunga camminata per raggiungere la vetta. Ben quattro ore di cammino con sosta a “Frido” per riposare e mangiare qualcosa, ripartendo dopo pochi minuti. Durante il percorso oltre ad accompagnare il tutto con “canti” risate e chiacchierate si poteva ammirare lo splendore della flora e della fauna presente nel territorio: è difficile farvi percepire i suoni particolari dei vari animaletti, l’odore della fioritura e dell’erba fresca baciata dal sole, e soprattutto l’aria frizzante che sfiorava la nostra pelle…che dire, un vero e proprio paradiso!
Più salivamo in cima e più sembrava potessimo toccare le nuvole con un dito.
Così dopo un bel po’ di cammino caratterizzato da piccole “soste” siamo arrivati in un punto chiamato “Scioddra do Diavolo”,
Continua a leggere